Lootbox di CS:GO

In seguito alla decisione di Valve le lootbox nei Paesi Bassi sono state disabilitate a causa delle leggi legali di quel paese in materia di gioco d’azzardo, la società sta ora adottando altre misure per conformarsi all’autorità olandese di gioco del paese. I giocatori nei Paesi Bassi e in Belgio “saranno esclusi dalle lootbox di CS:GO” dopo la patch di questa settimana, secondo le note delle patch. Ciò impedirà ai giocatori di quei paesi di aprire persino i bottini.Lootbox di CS:GO

Come si legge nella sezione “Varie” delle note sulle patch si parla di disabilitazione delle lootbox di CS:GO:
“Steam e CS:GO aggiornati, restrizioni dell’account per gli utenti in Paesi Bassi e Belgio.
Le funzionalità di Steam Trading e Steam Market sono ri-abilitate per gli account di Steam in Olanda.
I clienti nei Paesi Bassi e in Belgio saranno soggetti a restrizioni dall’apertura delle lootbox.”

Ovviamente,dopo le restrizioni per l’apertura di lootbox di CS:GO per questi giocatori, Valve deve riattivare il trading del mercato di oggetti, in modo che questi giocatori possano rivendere i loro articoli di mercato accumulati, ma soprattutto i bottini aggiuntivi che guadagneranno giocando a CS:GO e che adesso non sono più in grado di aprire. Resta da vedere se questa sarà la soluzione definitiva per il problema del lootbox di CS:GO in questi due paesi e se ne seguiranno altri. C’è anche la domanda da posi “Questi giocatori stiano giocando allo stesso gioco degli altri in tutto il mondo?”,infatti ora gli utenti di Paesi Bassi e Belgio hanno un accesso molto limitato ad alcune caratteristiche fondamentali del gioco.

Leggi anche
Lenovo Legion GeForce Challenge: la Germania si aggiudica l'edizione 2017

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui