Meglio PUBG o Fortnite?

Domanda che spesso si sente pronunciare in questo ultimo periodo, ma del quale la risposta non è quasi mai scontata.

Il primo dato da valutare a nostro parere è il fatto che la modalità Battle Royale di Fortnite è gratuita, mentre PUBG si acquistabile attualmente al prezzo di 30€ su Steam. Il secondo aspetto da considerare è la pesantezza di PUBG ( e purtroppo anche la scarsa ottimizzazione ) che purtroppo non giova alla sua causa. D’altro canto offre una grafica più realistica, e quindi un’immersività ben più importante all’interno del gioco. La controparte gratuita invece propone uno stile grafico meno realistico ma più leggero, e quindi adatto anche a girare su console o computer non propriamente ruggenti. Inoltre è disponibile anche su Playstation 4 ed Xbox One, con la recente aggiunta del cross-play.

Gameplay

Detto questo, passiamo ad analizzare il gameplay dei due giochi. In entrambi si viene gettati su un’isola, e qui troviamo la prima differenza dato che la mappa di PUBG è molto più grande di quella di Fortnite. Una volta atterrati la prima cosa che dovremo fare è cercare dell’equipaggiamento. Finita la fase di Loot, dovremo preoccuparci di raggiungere la zona sicura , per non essere colpiti dalla Blue Zone in PUBG, o dalla tempesta in Fortnite.

I combattimenti sono forse la cosa per cui questi due giochi si differenziano di più, dato che in Fortnite potremo costruire e distruggere edifici. In PUBG invece l’ambiente di gioco è molto meno dinamico e con una bassa distruttibilità, e ci offrirà molte più possibilità di mimetizzazione. Anche in questo punto i due giochi si differenziano: se da una parte PUGB offre un gameplay con possibilità di camuffarsi con l’ambiente circostante, in Fortnite è decisamente più semplice essere individuati da un nemico.
Un altro fattore importante sono le armi e la fisica dei proiettili. Potremmo quasi considerare i due giochi come agli antipodi. Se da una parte in PUBG potremmo notare tutti quegli handicap appunto dovuti all’implementazione di meccaniche fisiche ( rinculo, precisione, balistica ), su Fortnite invece tutto questo è molto meno accentuato, con ovvie differenze nel gameplay.

Come poi detto in precedenza, la mappa di Fortnite è molto più piccola di quella di PUBG, e ci troveremo quindi alle ultime fasi della partita ad aver effettuato molti più combattimenti.

Leggi anche
Quando uscirà la modalità parco giochi su Fortnite?

In conclusione: quale dei due è meglio? In realtà è difficile stabilire un vero e proprio vinicitore, data anche la profonda differenza a livello concettuale che i due giochi possiedono. Se da un lato infatti PUBG offre un’esperienza più classica, con meccaniche oramai caratteristiche degli FPS, Fortnite offre un gameplay nuovo, decisamente più “cartonesco”. Forse gli amanti degli FPS nudi e crudi potrebbero non apprezzare lo stile di Fortnite, mentre quest’ultimi potrebbero detestare la presenza di numerosi camper di PUBG ( prerogativa ovvia questa degli FPS classici ).

Detto ciò la scelta non ricade che su di voi.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui