AMD Ryzen New Horizon

AMD ZEN

AMD ha mostrato durante il loro evento “New Horizon” ad Austin in Texas, il chip “ZEN” perfettamente funzionante, mostrando il frutto dello sviluppo del lavoro degli ultimi anni.

L’evento “New Horizon” è stato una celebrazione di ciò che AMD vede come uno di quei momenti speciali per la società.

L’obiettivo di AMD Zen: costruire una grande macchina: aumentare l’IPC del 40% rispetto l’architettura precedente, ridurre consumi, inglobare un intelligenza artificiale che riuscisse a “percepire” e “adattarsi” alle applicazioni in modo da migliorare nel tempo.

Il verdetto della società: “ZEN” ha raggiunto e superato i loro obiettivi.

AMD Ryzen New Horizon

Secondo il CEO di AMD, Dr. Lisa Su, l’evento di AMD “New Horizon” è “un viaggio per portare una nuova generazione di tecnologie, ed i clienti verso un nuovo orizzonte“.

AMD ha anche ostentato la loro rinnovata fede nei videogame, ricordando le glorie passate: l’Athlon Thunderbird, il primo chip al mondo a rompere la barriera di 1 GHz; il lancio del loro primo processore a 64 bit; e la rottura del muro di 1 Tflop di potenza di calcolo con le GPU da gaming HD 4850 e 4870.

AMD Ryzen New HorizonLe CPU basate sulla micro-architettura “ZEN” avranno il brand “Ryzen” (rinascita) – un focus per ciò che l’architettura “ZEN”.

L’obiettivo: alte prestazioni, basso consumo, e l’introduzione di nuove funzionalità. Ryzen è il tentativo di AMD di creare un processore che sia potente, ed efficiente, e rappresenta la volontà di raggiungere un nuovo ‘orizzonte’ nel settore informatico.

amd ryzen                     amd platform am4

La prima CPU che verrà commercializzata sarà un 8 core, 16 thread, SMT-enabled, 3.4 GHz + base clock e 20 MB di cache combinata, e sarà supportata dalla nuova piattaforma AM4.

Per dimostrare le prestazioni di Ryzen, AMD ha mostrato la potenza del chip in un test con Blender, confrontando una CPU Ryzen con un clock di 3.4 GHz (senza Boost), con l’unica altra CPU ad 8-core, 16 threads del mercato consumer, l’Intel i7 6900K, con il suo clock base di 3.2 GHz, con Boost abilitato.

Il verdetto: Ryzen raggiunge le prestazioni del 6900K. Lisa Su, si è affrettata a sottolineare che il prezzo del 6900K è di 1100$, anche se non si è espressa sui prezzi della CPU Ryzen (forse per non consentire ad Intel di capire quali modifiche apportare ai prezzi dei propri prodotti ). Ma la linea di fondo, è che Ryzen sembra essere in grado di eguagliare le prestazioni di Intel con un TDP inferiore di 45W (95W di TDP per Ryzen contro 140W di TDP per il 6900K di Intel).

Leggi anche
Intel Core i5-8269U avvistato su Sandra

AMD Ryzen

In un altro test, Ryzen ha transcodificato un video in 54 secondi, contro i 59 secondi del processore 6900K di Intel.

AMD Ryzen

Sempre a 3.4 GHz, Ryzen ha battuto il frame rate di un Core i7 6900K durante una sessione di gioco su Battlefield 1 a risoluzione 4K, con ogni CPU accoppiata ad una GPU Nvidia Titan X.

AMD Ryzen Battlefield 1 FPS

Curioso l’utilizzo di una VGA Nvidia nel proprio evento, dal momento che AMD ha mostrato una CPU Ryzen ed una scheda grafica Vega in esecuzione con Star Wars Battlefront a più di 60fps in 4K.

 

AMD Ryzen Battlefront FPS

AMD ha inoltre annunciato ciò che costituisce parte del cuore pulsante di Ryzen: la tecnologia SenseMI, che comprende la “Neural Prediction Net“, una rete neurale artificiale che impara a prevedere il percorso futuro di un’applicazione basandosi sulle sessioni (sui run) precendenti;

27eb607f7b53Smart Prefetch“, che attinge dalla “Neural Prediction Net“, anticipando i dati che un’app richiede per averli pronti in caso di necessità (secondo Lisa Su, solo queste due caratteristiche sono responsabili di 1/4 dell’incremento delle prestazioni di Ryzen).

 

2f0b787e3828

Inoltre, AMD ha annunciato Ryzen Pure Power e Precision Boost:

Più di “100 sensori incorporati con una precisione al millivolt e milliwatt, sensori in grado di rilevare il livello ogni singolo grado di temperatura, al fine di consentire un’ottimale tensione, frequenza di clock, funzionamento con il minimo consumo energetico” è ciò che Lisa Su ha riferito.

f85201eb91c7Tutto questo ha portato a sviluppare l’Extended Range Frequency (XFR), una funzione di boost basata sulla temperatura cui il processore opera, consentendo frequenze più elevate man mano che il sistema diventa più freddo (e viceversa, scendendo verso il base clock di 3.4 GHz). Una funzione che controlla i sensori integrati e ottimizza la velocità di clock, con piccoli incrementi come 25MHz, fino ad un migliaio di volte al secondo.

523e8e25c440   e98a37e7f678 0d2ab558d084

Alla manifestazione, AMD ha mostrato una demo VR in esecuzione su Ryzen, provando le prestazioni in raytracing, con shader e materiali basati su modelli fisici, HDR, e un totale di 53 milioni di poligoni in un unico modello.

È interessante notare che, AMD ha mostrato la propria CPU Ryzen contro un processore Intel 6700K overloccato ad una frequenza non specificata, confrontando le prestazioni del chip in streaming DOTA 2. Dove il 6700K mostrava grave salti di frame per switchare allo schermo in streaming, Ryzen ha gestito la situazione splendidamente.

Leggi anche
Galax presenta le 1080 Ti HOF: OC Lab e Limited Edition

43ab431398bd bc82bae9ea26 740397ff8038 1e7f1f791dce

Infine il CEO di AMD Lisa SU ha annunciato che Ryzen sarà disponibile per le soluzioni desktop e notebook (tralasciando il mercato dei server, dove ha già annunciato Naples).

Al momento ci è dato sapere che le performance di Ryzen miglioreranno ulteriormente fino al loro lancio sul mercato.

Fonti: Techpowerup.com – Guru3d.com

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui