AMD e la “guerra” al coin-mining

Il responsabile del marketing per la divisione Radeon di AMD Chris Hook, ha chiarito perché si è aspettato, e si sta ancora aspettando, per AMD RX Vega. Sembra infatti che i ritardi per la nuova serie di VGA siano anche dovuti ad una strategia di mercato voluta da AMD stessa. La casa di Sunnyvale infatti vuole che i loro prodotti siano prima di tutto destinati ad un uso “normale”, in questo caso il PC-gaming. Chris Hook ha inoltre detto che il mining, al contrario di quello che si possa pensare, sta mettendo in seria difficoltà AMD, che ormai ha serie difficoltà nel soddisfare la domanda per quanto riguarda le schede della serie RX 400 ed RX 500.

Rinforzare gli stock per mitigare i prezzi

Sembra questa la strada che ha scelto di intraprendere la casa di Sunnyvale, che è stata poi uno dei motivi della posticipazione dell’annuncio, che a detta di Chris Hook poteva anche essere anticipato. RX Vega verrà infatti rilasciata prima tramite dei bundle (abbastanza convenienti tra l’altro) e solo successivamente arriverà sul mercato la singola scheda. La nuova gamma di schede video AMD potrebbe infatti avere un’architettura interessante per i miners, ma che forse potrebbero rinunciare a causa dei TDP piuttosto alti. Il team “rosso” sta provvedendo però a “rinforzare” gli stock che saranno disponibili al lancio, cercando di accontentare più o meno tutti, evitando pesanti cambi di prezzo derivati dall’eccesso di domanda. Teoricamente parlando il lancio di RX Vega dovrebbe anche abbassare i prezzi delle schede video di fascia media e medio-bassa.

Leggi anche
Annunciato il Thermaltake Core X31 Tempered Glass Edition

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui