NAND di Samsung

Il 9 Marzo secondo alcune fonti sud coreane e taiwanesi, l’impianto di produzione di Pyeongtaek, che fabbrica le NAND di Samsung, ha subito un interruzione di corrente durata circa 30 minuti, che sarebbero bastati però a danneggiare più di 60.000 wafer di silicio.

Il che potrebbe avere un effetto catastrofico, dato che sarebbe stato danneggiato l’11% della produzione di wafer NAND di marzo da parte di samsung, che si traduce nel 3,5% della produzione mondiale di wafer NAND.

visti questi dati, potremo sicuramente aspettarci un aumento dei costi delle SSD, alla cui base si trovano appunto le memorie NAND. I prezzi potrebbero però tornare normali tra poco tempo, quando l’impianto di Pyeongtaek tornerà a funzionare.

Leggi anche
ADATA presente il nuovo SSD XPG SX950U

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui