Al Computex di Taipei, Phanteks ha presentato tre nuovi case, due per la fascia Enthusiast e uno per la fascia Entry-Level. Oltre a questi sono stati anche presentati dei nuovi accessori che mancavano sul mercato. Non vogliamo però spoilerarvi nulla.

Watercooling estremo nei sistemi Mini-ITX

Phanteks ha presentato due case del tutto singolari nel loro genere, qualità e design “premium”. Al Computex è stata infatti presentata un’evoluzione che si distacca dal livello concettuale del progetto presentato al CES di gennaio scorso sotto il nome di “project 217”. I due nuovi case infatti sono molto più vicini al commercio e si presentano con il nome di Evolv Shift e Shift X. I due case sono “a grattacielo”,quindi molto sviluppati in altezza. Questo gli permette di avere un passo cortissimo in larghezza e lunghezza. Questi presentano due paratie laterali in vetro temperato e la paratia anteriore e posteriore in alluminio.

Il layout è diviso in due scomparti: quello in basso per accogliere l’alimentatore e i radiatori (o le riserve), mentre quello più in alto ospita la scheda madre (rigorosamente mini-ITX). Tra i due scomparti si trova un alloggio per sistemare i cavi, reso facilmente accessibile da una piccola anta magnetica. La scheda video deve essere invece alloggiata in verticale tramite il riser PCI-E incluso e il supporto in alluminio. Ovviamente la scheda video si trova dietro il layout della scheda madre, potrete così esporla verso il pannello di vetro oppure con il dissipatore rivolto verso l’interno se volete un flusso d’aria migliore.

Il Phanteks Evolv Shift può accogliere fino a due radiatori da 120mm nella parte inferiore e una ventola da 140mm (inclusa) nella parte superiore. Il Shift X, vista la maggiore altezza, può accogliere un radiatore da 360mm e una ventola da 140mm nella zona della scheda madre. Il modello base può accogliere un drive da 2.5″ e uno da 3.5″, per la versione X invece troviamo un alloggio per drive da 2.5″ in più.

Il Phanteks Evolv Shift avrà un prezzo MSRP di 109$, mentre per la versione “X” si parte da 159$.

Vetro temperato per 59$? Phanteks dice di sì.

Phanteks ha inoltre presentato al Computex un case che non ci si aspettava, ovvero l’Eclipse P300. Il case in questione ha un formato ATX, e per certi versi si rifà al NZXT Source 340. A differenza del fratello maggiore P400, il P300 non ha un pannello in vetro temperato che copre l’intera paratia, ma solo una parte. L’alloggio per l’alimentatore e i drive è infatti chiuso. Anche le dimensioni sono ridotte rispetto al P400. Si potranno installare radiatori per un massimo di 240mm (frontale) con l’opzione di poter montare due ventole da 120mm (una sulla parte superiore e una nella parte posteriore). Il case sarà compreso di tutti i filtri antipolvere necessari. Per il suo prezzo MSRP di soli 59$, potrebbe fare concorrenza al Masterbox 5 di CoolerMaster.

Leggi anche
I Mates difenderanno i colori dell'Italia alla Lenovo Legion GTX Challenge
Halos, RGB su tutte le ventole

Se è vero che di ventole RGB se ne trovano di ogni marca e tipo, Phanteks ha pensato a qualcosa di piuttosto singolare. Halos infatti è il nuovo accessorio di Phanteks che permetterà di trasformare una ventola qualsiasi in una ventola con LED RGB. L’accessorio consiste in una griglia (in plastica o alluminio spazzolato) da sovrapporre alla vostra ventola, creando attorno una cornice di led. L’accessorio di Phanteks avrà un prezzo base di 10$ per la versione in plastica e 20$ per quella in alluminio e potrà essere integrato con sistemi di controllo come ASUS Aura o MSI Mystic Light.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui