Da una recensione anticipata apparsa su Lab501, sembrerebbe che i nuovi processori della gamma Coffee Lake di Intel siano piuttosto competitivi con l’attuale controparte AMD, ma forse non a sufficienza per quanto riguarda la fascia medio/alta.

Lab501 ha infatti pubblicato i risultati di alcuni benchmark eseguiti sulla nuova gamma di processori di casa Intel. Questi risultati sono stati messi a confronto con alcuni dei processori attualmente in commercio che vanno dalla fascia medio/alta alla fascia alta. Visto che parliamo di processori di fascia alta e medio/alta, Lab501 non ha fornito dati per quanto riguarda i modelli di fascia medio/bassa i3 8350K e i3 8100.

Bene l’Intel Core i7, meno l’i5…

Parlando dei benchmark veri e propri, infatti, il top di gamma della nuova serie Coffee Lake riesce a difendersi piuttosto bene dal Ryzen 7 1800X, considerando inoltre che quest’ultimo costa attualmente 30/40€ in più di quello che dovrebbe essere il prezzo per il nuovo i7-8700K. Discorso diverso per il modello i5-8600K che riesce a stento a superare la controparte AMD (Ryzen 5 1600X).

Inoltre questa volta sarà la controparte Intel a costare di più ( circa 40/50€ ). C’è anche da dire che rispetto ai processori della casa di Sunnyvale, i processori della nuova line-up di Intel fanno un salto di qualità notevole per quanto riguarda il gaming in 1080p, sia se comparati ai processori Ryzen, sia se comparati ai processori Kaby Lake.

Visto il rapporto qualità/prezzo non estremamente vantaggioso si potrebbe dunque dire che il nuovissimo i5-8600K sia un flop annunciato, ma vi consigliamo di aspettare ulteriori recensioni per avere delle conferme.

Di seguito vi riportiamo i grafici comparativi dei diversi benchmark.

 

Quanto influisce la CPU in gaming?

Rimanendo però sull’argomento di quanto può influire una CPU in gaming?

C’è da dire che alzando la risoluzione a cui si vuole giocare sarebbe meglio investire in una scheda video più performante invece che in una CPU più potente. Rimane quindi tutto da vedere il discorso per i processori di fascia medio/alta per questa nuova serie di CPU; soprattutto per quanto riguarda il rapporto qualità/prezzo, che come sappiamo non è mai stato uno dei punti forti di Intel.

Leggi anche
Chip Intel 10nm in ritardo: lancio limitato a fine 2017

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui