Intel reagisce ai Threadripper

Al Computex 2018  Intel reagisce ai Threadripper ,con due importanti annunci di processore HEDT (high-end desktop).Intel reagisce ai Threadripper presentando un’implementazione del suo hardware “Skylake XCC” (extreme core count), che richiede una nuova scheda madre, mentre AMD ha annunciato un raddoppiamento dei core della famiglia Ryzen Threadripper, con l’introduzione di nuovi modelli a 24 core e a 32 core, che sono moduli multi-chip di 12nm “Zen+” e compatibili con le schede madri esistenti del chipset X399.

Intel reagisce ai Threadripper di amd anche con frenetici aumenti dei core , diminuisce la praticità di questi chip anche agli appassionati più esigenti o ai professionisti della produttività. Il Computex 2018 ha presentato una rivalità minatoria tra i giganti del processore x86, con AMD che ha il sopravvento.

Il segmento HEDT ha lo scopo di occupare lo spazio tra i desktop dei client e le workstation scalari gravi.

Intel sta mettendo insieme una nuova piattaforma HEDT posizionata sopra la sua attuale piattaforma LGA2066 (X299), costruita attorno alla piattaforma Purley, e una variante del socket LGA3647 .

Questo socket è necessario per collegare lo Skylake XCC a 28 core (numero di core estremo), che ha un’interfaccia di memoria DDR4 a sei canali.

La società ha presentato una demo live al teaser di questo processore senza nome, dove era in esecuzione a 5.00 GHz, il che ha portato molti a credere che il processore funzioni a quella velocità, almeno al suo massimo stato Turbo Boost.

Intel ammise a “Tom’s Hardware” che “dimenticò” di menzionare alla folla che il chip era stato overcloccato.

Intel reagisce ai ThreadripperLa reazione di Intel ai Threadripper

L’Overclocking del chip a 28 core non è stato un piccolo sforzo. È stato necessario un metodo di raffreddamento estremo, in particolare uno scambiatore di calore refrigerato, abbinato a una scheda madre personalizzata (sospettiamo che sia stata creata da GIGABYTE), per mantenere stabile il bench a 5,00 GHz.

La difesa di Intel nei confronti di Tom’s Hardware è stata che “nell’eccitazione del momento”, il suo presentatore sul palco “ha dimenticato” di usare la parola “overclocked”.

Gregory Bryant, il client-computing SVP di Intel non solo ha omesso “overcloccato” dalla sua presentazione, ma ha fatto in modo di sottolineare “5 GHz”, come se facesse parte delle specifiche del chip.

Il rivale AMD, nel frattempo, ha mostrato i suoi processori Ryzen Threadripper II a 24 e 32 core, con il suo processore a 24 core che ha battuto il chip Intel i9-7980XE a 18 core con un normale raffreddamento ad aria.

Leggi anche
AMD "rompe" il contratto con GlobalFoundries

Intel ha utilizzato un moltiplicatore per sblocco del processore derivante dallo Xeon Platinum 8180 “Skylake-SP” in questa presentazione.

Lo Xeon Platinum 8180 “Skylake-SP” è un processore da 10.000 euro con un TDP da 205 W con velocità di clock di 2,50 GHz, con una frequenza Turbo Boost di 3,80 GHz.

L’azienda ha ottenuto un overclock del 100% a 5.00 GHz, utilizzando un raffreddamento estremo e considerando che TDP viene calcolato tenendo conto del clock di un processore (una velocità di clock che garantisce la gestione simultanea di tutti i core contemporaneamente), l’azienda avrebbe potuto facilmente portare il TDP da 350 W a 400 W stabilizzando l’overclock a 5.00 GHz. Se TDP a 205 W si trova nella stessa frase di clock a 2,50 GHz, non promette nulla di buono per il prodotto finale.

Avrà un TDP molto alto (più alto se si tiene conto del moltiplicatore sbloccato) o una velocità di clock non superiore a Xeon Platinum 8180.

Considerate l’AMD EPYC 7601 per un momento, che è la SKU EPYC da 32 core più veloce. Funziona a 2,20 GHz, con una frequenza di boost di 3,20 GHz, ma ha un TDP nominale più basso, a 180W. Consideriamo ora il fatto che AMD sta costruendo il threadripper II a 32 core con più avanzati matrici “Zen+” a 12 nm, e diventa chiaro che i threadripper a 24 core e 32 core sono roba da incubo per Gregory Bryant, non perché AMD ne ricaverà più denaro di quanto non faccia Intel rispetto al suo top a 28 core , ma perché l’offerta di AMD potrebbe essere più economica ed efficiente, oltre ad essere più veloce.

AMD sta già vendendo il 16 core a 999 dollari e ha battuto il 10-core i9-7900X di intel in una varietà di compiti rilevanti per HEDT.

La società ha già dimostrato che il suo threadripper II a 24 core è più veloce rispetto al processore Intel da 1,999 euro a 18 core i9-7980XE.

Ci sorprenderebbe se AMD vendesse il 24 core al doppio rispetto al suo processore da 16 core, e quindi è più probabile che finisca più a buon mercato rispetto all’i9-7980XE.

Intel reagisce ai Threadripper di amd sapento che non può battere il threadripper II a 32 core sulla piattaforma X299 / LGA2066, perché ha aumentato il numero di core che la piattaforma può sfruttare.

Leggi anche
FuzeDrive, una collaborazione con Enmotus per migliorare Ryzen?

Skylake HCC (high core count), implementato su processori LGA2066 a 12 core, 14 core, 16 core e 18 core, è già l’incubo dei progettisti delle schede madri, molti dei quali hanno lanciato varianti “XE” dei loro i migliori modelli di schede madri che offrono un margine di overclocking accettabile su questi chip, grazie al potenziato VRM.

Produrre una piattaforma nuova, ovvero rivedere la piattaforma aziendale Purley 1P per il segmento consumer, con il suo socket LGA3647 e l’interfaccia di memoria a 6 canali, è l’unica direzione in cui Intel potrebbe essere andata per affrontare la nuova ondata di Threadrippers .

AMD, d’altra parte, ha confermato che i suoi chip Threadripper II a 24 e 32 core sono compatibili con le attuali motherboards sul chipset AMD X399.

È possibile che la prossima ondata di schede madri TR4 abbia un’interfaccia di memoria a 8 canali, più ampia di quella dello Skylake XCC, sia compatibile con i Threadripper di corrente generazione sia con i futuri chip Threadripper .

Gli appassionati di PC nutrono un hobby costoso, ma il successo commerciale della scheda grafica NVIDIA TITAN V ; ci mostra che ci sono dei limiti a quanti appassionati hanno $ 3,000 da spendere per un singolo componente.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui