Samsung avvia il recupero dei Galaxy Note 7

Samsung ha già espresso il proprio impegno a riciclare quanti più metalli possibile dai dispositivi richiamati di Galaxy Note 7. Alcune unità invece, saranno vendute come telefoni ricondizionati. Oggi il gigante tecnologico ha annunciato di riutilizzare i componenti chiave quali:

  1. Moduli di visualizzazione OLED
  2. Chip di memoria
  3. Moduli della fotocamera

Questi verranno utilizzati per le riparazioni e tutto il resto verrà messo in vendita a partire da questo mese.

Galaxy Note 7

Quindi Samsung si metterà in contatto con aziende nazionali ed estere per estrarre e riciclare circa 157 tonnellate di oro, argento, nichel, cobalto e rame dai telefoni.

La società ha venduto circa 3 milioni di unità Galaxy Note 7 e ha utilizzato più di 200.000 dispositivi per scopi di prova.

Si stima che la maggior parte delle unità verranno vendute in Corea del Sud, con una previsione di 400.000 telefoni consegnati entro i primi mesi.

Leggi anche
Novità per i chipset Z270 ed H270

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui