Potrebbe essere finalmente in arrivo un Chromebook con SoC top di gamma Qualcomm, nello specifico lo Snapdragon 845. A scoprirlo sono stati i ragazzi di xda-developers, curiosando, come sono soliti fare, nei meandri del codice sorgente del sistema operativo, che ricordiamo è open-source.

I due commit di maggior interesse sono QUESTO, che rivela l’esistenza di una nuova dev board chiamata cheza, e QUESTO, che rivela che si tratta della scheda di un reference design Qualcomm, appunto con Snapdragon 845. Ci sono numerosi riferimenti espliciti al “chipset-qc845”, che continuano anche nel file make.defaults. Nei relativi commenti, viene menzionato anche un altro SoC ARM: il Rockchip RK3399, conoscenza piuttosto vecchia ormai che compare nel Samsung Chromebook Plus.

Il supporto all’architettura ARM su Chrome OS non è una novità assoluta, ma finora è stato limitato a pochi modelli e pochi chip. Qualcomm non è mai stata della partita, e Google indicò in passato che il problema era relativo alla scarsa volontà di rendere open-source i drivernecessari. Gli sviluppi in ambiente Windows sembrano però indicare che le posizioni sono cambiate in casa Qualcomm, che ora sta valutando con un’altra prospettiva il mondo dei computer.

Una nuova esplorazione del codice sorgente di Chrome OS a distanza di qualche mese ha fatto emergere qualche piccolo dettaglio in più su Cheza. Pare che il dispositivo sarà un 2-in-1, come l’HP Chromebook X2. È implicito che, essendo utilizzabile in modalità tablet, il display sarà touch; ci sono anche riferimenti a una porta USB Type-C e a una DisplayPort. Emerge anche la risoluzione, di 2.560 x 1.440 pixel; potrebbe essere solo un valore di test, ma è più che plausibile – sono tanti gli smartphone e tablet con S845 e display QHD.

Leggi anche
Xiaomi Mi Notebook Air 13 2018 in Spagna a 899 euro

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui