Al MECSPEC a Parma, è stata presentata da HP, una serie di stampanti 3D: Jet Fusion 3D 580/380 e 540/340. Il prezzo rimane esorbitante, oltre i 50,000 dollari, ma parliamo di stampanti di tipo industriale. Sono infatti in grado di produrre parti funzionali di livello ingegneristico anche a colori. Grazie alla tecnologia di stampa HP Multi Jet Fusion inoltre queste stampanti offrono un controllo elevatissimo, a livello di singolo voxel (Provate ad immaginare un pixel su di un piano ovvero il suo lato per lato, un voxel contempla anche la terza dimensione come se fosse un piccolo cubetto) il tutto impiegando solo una frazione del tempo rispetto a quello richiesto dalle soluzioni di altri competitor.

Le stampanti HP possono infatti applicare diversi tipi di agenti per ciascun livello di stampa. ‎Il primo agente lega assieme le particelle del materiale base per formare la struttura dell’oggetto finale, mentre gli altri conferiscono all’oggetto le sue proprietà, come la finitura delle superfici o la quantità di dettagli‎‎.‎ Ci sono agenti per ogni scopo, che consentono di controllare non soltanto il colore ma anche consistenza, densità, traslucenza e conducibilità elettrica.‎

Siete interessati ad entrare nel mondo delle Stampanti 3D?

Ecco a voi qualche stampante economica:

  • Anet A8 – 220x220x240mm e può stampare materiali da PLA al Nylon con Fibra di Carbonio, ad un prezzo veramente basso di soli 129,00€ però va completamente assemblata.
  • Anet E10 – 220x270x300mm piatto più grande ed evoluzione dell’Anet A8 con un estrusore 2 volte più veloce, a soli 253,16€. Si assembla in appena 10 minuti.
  • Creality3D CR-10 – 300x300x400 un piatto enorme, grande cura, una stampante 3D di alto livello. Si assembla in appena 10 minuti.
Leggi anche
Buffalo ha reso disponibile un aggiornamento firmware per i NAS TeraStation serie 3010 e 5010

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui