Whatsapp, la più diffusa app di messagistica, ha appena aggiornato i suoi termini di servizio, alzando l’età minima per chi vive in Europa da 13 a 16 anni, per tutelare la sicurezza dei più giovani.

Anche Facebook, che come WhatsApp è proprietà di Mark Zuckerberg, aveva recentemente alzato i suoi limiti d’età da 13 a 15 anni.

Questo cambiamento è stato effettuato per adeguarsi alla nuova normativa europea per la tutela della privacy (Gdpr), che entrerà in vigore dal 25 maggio.

Leggi anche
Xiaomi presenterà uno smartphone per il gaming

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui