Xiaomi potrebbe essere al lavoro su due nuovi smartphone equipaggiati con il potente SoC Snapdragon 670, ancora non annunciato ufficialmente da Qualcomm dai nomi in codice Comet e Sirius. L’indiscrezione giunge attraverso un nuovo tweet pubblicato da Mishaal Rahman, caporedattore di XDA-Developers, una fonte che è possibile ritenere abbastanza attendibile.

Secondo quanto riportato da Rahman, la società cinese è al lavoro su almeno due dispositivi, identificati dai nomi in codice Comet e Sirius, entrambi basati su SDM670, ovvero Snapdragon 670. Oltre a ciò, il tweet conferma alcuni dettagli riguardo il SoC Qualcomm emersi nel corso degli ultimi mesi. Il riferimento va alla configurazione della CPU octa core, la quale sarà dotata di 2 core ad alte prestazioni e 6 a basso consumo. Vi ricordiamo che dovrebbe trattarsi di 2 Kryo 300 Gold basati su core Cortex-A75 e 6 Kryo 300 Silver, ovvero dei Cortex-A55 custom, mentre la GPU potrebbe essere una Adreno 615, stando ai rumor di febbraio.

Al momento non ci sono ancora dettagli sulla natura dei due dispositivi, tuttavia la lineup Xiaomi ci suggerisce almeno un potenziale candidato. Parliamo del possibile Xiaomi Mi Note 4, l’ipotetico successore dell’attuale Mi Note 3 basato su Snapdragon 660. La società cinese ha infatti modificato il posizionamento della serie Mi Note nel corso del 2017, ricollocandolo un gradino sotto al top di gamma di riferimento dell’anno.

Oltre a Mi Note 4, l’altro potenziale candidato potrebbe trovarsi nella configurazione top di Mi Max 3, tuttavia questa ipotesi è forse la più azzardata. Non resta che attendere ancora qualche mese per scoprire quale sarà il nome reale dei due Comet e Sirius.

Leggi anche
Xiaomi Mi 7: display OLED, Snapdragon 845

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui