Xiaomi è una delle aziende inserite nel programma Android P Beta annunciato da Google nell’evento di apertura del Google I/O tenutosi nella giornata di ieri. A differenza di quanto avvenuto fino ad ora, la disponibilità dei firmware per gli sviluppatori non viene più limitata alla sola gamma di dispositivi Pixel o Nexus, abbracciando dunque vari produttori tra cui Nokia, Sony e appunto Xiaomi.

Attraverso un post sul proprio sito ufficiale, l’azienda cinese ha voluto ribadire la propria posizione confermando la possibilità di sfruttare e provare sin da subito tutte le novità inserite su Android P in uno degli smartphone più recenti, Xiaomi Mi MIX 2S.

Xiaomi ha annunciato la propria partecipazione al programma Android P Developer Preview. Questo fornisce agli sviluppatori e ai primi utilizzatori la possibilità di testare l’ultima versione di Android su Mi MIX 2S, permettendo loro di provare le ultime funzionalità, e di collaudare le applicazioni che hanno sviluppato, assicurandosi che funzionino con il nuovo sistema operativo Android P.

Per provare l’anteprima di Android P su Xiaomi Mi MIX 2S, spiega la stessa azienda cinese, basterà recarsi a questo indirizzo per scaricare il software e seguire le istruzioni complete.

Il firmware, ovviamente, non può essere considerato come definitivo e dunque alcune funzionalità potrebbero non funzionare correttamente o essere addirittura assenti. E’ consigliato, pertanto, effettuare un backup dei dati personali prima di procedere all’installazione.

Leggi anche
ASUS annuncia la disponibilità di Zenfone 5Z

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui