Black Shark sarà il primo smartphone Xiaomi dedicato al gaming e, secondo le nuove informazioni emerse nelle ultime ore, dovrebbe essere presentato il prossimo 13 aprile nel corso di un evento dedicato che si terrà in Cina.

Stando ai recenti avvistamenti sui benchmark, il dispositivo sarà equipaggiato con SoC Qualcomm Snapdragon 845 e sarà affiancato da 8GB di memoria RAM e Android 8.0 Oreo, mentre oggi arrivano ulteriori indiscrezioni che suggeriscono la presenza di 3 diverse configurazioni di memoria, una base 6/128GB, una intermedia 8/128GB e la top 8/256GB.

Si parla anche della possibile presenza di un display a 120Hz, al pari di quanto presente sul suo diretto rivale, ovvero Razer Phone, quindi potremmo attenderci un pannello di tipo LCD anche su Black Shark. Oltre ai dettagli sulle specifiche tecniche, nelle ultime ore sono comparse delle immagini promozionali – o presunte tali – che mostrano quello che potrebbe essere il design del dispositivo. Fortunatamente, vi annunciamo che queste immagini sono false, quindi non dateci troppo peso.

Le immagini che vedete qui sopra – spacciate come primi render di Black Shark – ci descrivono un dispositivo da gioco che richiama fortemente il design di PlayStation VITA, la defunta console Sony. Le similitudini con la console portatile giapponese sono innumerevoli e cominciano già dai 4 tasti azione racchiusi in un elemento circolare, che riprendono gli stessi simboli del controller PlayStation ma con un layout leggermente diverso, e i tasti menù rotondi.

Altri punti in comune riguardano il led presente nella parte superiore – identico a quello di PS VITA (2000) – e i controlli dedicati ad accensione/spegnimento e volume. Tutto potrebbe sembrare quasi plausibile, considerando che i produttori cinesi sono soliti ispirarsi al design di altri prodotti famosi, tuttavia l’autore dei render si è scordato di cancellare bene ogni prova e ha lasciato il logo Sony in bella vista.

A sinistra un dettaglio di PS VITA (2000), mentre a destra una zoomata su “Black Shark”. Il logo Sony è stato rimosso in maniera goffa e poco precisa.

Il design di Xiaomi Black Shark è ancora avvolto nel mistero e, con tutta probabilità, ci aspettiamo che non interferisca troppo con le doti di smartphone del dispositivo, quindi non ci aspettiamo alcun controller integrato nella scocca o altro ancora. Quella mostrata nei render, possiamo concludere, non è altro che una PS VITA (2000) ben camuffata. Non ci resta che attendere il 13 aprile per scoprire tutta la verità.

Leggi anche
Huawei P20: prime foto del prototipo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui