Starbucks
L’impero del caffè americano si aggiorna per colpa dei nuovi iPhone ai quali Apple ha introdotto (finalmente) la ricarica wireless. 

Tutt’ora esistono due standard per la ricarica wireless: il Wireless Power Consortium (WPC) e il Power Matters Alliance (PMA). Il WPC è un’organizzazione associativa aperta che gestisce gli standard, tra cui il Qi. A questi standard fanno riferimento molte case produttrici di smartphone come HTC, Samsung, Nokia e molte altre.

Ma qual’è la differenza tra uno standard e l’altro?

Il Qi sfrutta l’induzione magnetica per alimentare un dispositivo che richiede di essere posizionato fisicamente sul caricatore. Anche il PMA usa la ricarica induttiva e si differenzia dal Qi per la frequenza utilizzata, oltre a protocolli di connessione diversi.

iphone

Quando uno smartphone, viene posizionato su un caricatore senza fili, viene inviato un “ping” dalla stazione al dispositivo per verificare se il telefono è abilitato. La stazione, a questo punto, riverifica nuovamente lo standard Qi per stabilire la velocità di alimentazione supportata. Una volta eseguite queste operazioni il caricatore avvial’induzione. Qi è una tecnologia già piuttosto datata, ma il suo punto di forza sono i moduli universali di caricamento che possono essere applicati dietro la batteria di un telefono per renderlo compatibile con questo standard. PMA utilizza la stessa tecnologia di ricarica induttiva, anche se con una frequenza diversa.

Apple, con i nuovi iPhone 8 ed iPhone X, ha si implementato la ricarica wireless, ma solo tramite lo standard Qi. Starbucks da un paio di anni ad oggi ha fornito, oltre all’immancabile wifi gratis, anche punti di ricarica ad induzione per i telefoni abilitati. L’unico problema è che le basi di ricarica siano con il protocollo PMA. La buona notizia è che queste sono state progettate per essere “compatibili con più formati possibili” e quindi, tramite un aggiornamento in remoto, implementare il Qi. In precedenza non c’era bisogno di questo adeguamento dato che tutti gli altri smartphone sono compatibili con il PMA.
La tempistica per ora non è stata fornita, probabilmente varierà da locale a locale.

 

Leggi anche
Apple, vulnerabilità nei QR Code!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui