Premessa

La necessità di questo articolo è sorta dopo alcune riflessioni su quanto le persone fossero impreparate riguardo gli E-book ed i loro lettori ( gli E-reader ). Non che questo sia un problema, ma spesso mi sono trovato a parlare con persone che per il solo “mi piace l’odore della carta” non hanno mai dato una possibilità al formato digitale. E’ proprio per questo che ho deciso di scrivere un articolo, così da sensibilizzare ( o quantomeno provarci ) le persone a questa nuova rivoluzione che inevitabilmente un giorno o l’altro ci influenzerà tutti.
Ho deciso di suddividere l’articolo come fosse una sorta di dialogo fra due persone: una estimatrice degli e-reader e l’altra della carta. Ogni domanda posta sarà sostanzialmente un punto focale che andrò ad analizzare, nella maniera più chiara e semplice possibile ( successivamente porterò alcuni articoli per spiegare nel dettaglio alcuni fenomeni ).

Dialogo

 

“Mi piace troppo l’odore della carta per smettere di sentirlo.”

“Eh purtroppo su questo devo darti ragione. L’odore della carta non può essere riprodotto artificialmente. Però questo può essere un vantaggio nel caso di libri veramente vecchi che difficilmente avresti potuto oltremodo consultare.”

“Sì in effetti a quello ci avevo pensato. Molte volte non riesco ad acquistare in libreria il libro che vorrei, e devo attendere anche settimane.”

“E’ capitato spesso anche a me, lo debbo ammettere. In effetti il digitale ti permette di acquistare in qualsiasi momento qualsiasi libro si desideri senza alcun problema. Persino quando un libro è appena uscito si può scaricare, e per i fan sfegatati può essere fantastico leggere il proprio libro tanto atteso senza dover attendere oltre.”

“A questo non avevo pensato. Ma veramente qualsiasi libro è disponibile in ogni momento?”

“Oh ma assolutamente sì! Pensa che numerosi libri hanno persino perso i diritti d’autore e sono consultabili gratuitamente online. In effetti comprare in libreria un libro di Schopenhauer facendo guadagnare lo “scrittore” che ha aggiunto qualche commento all’opera non è il massimo eh.”

“La avevo letta questa questione dei libri gratis, dunque è vero il fatto che tutti i grandi libri di interesse letterario e storico possono essere consultati gratuitamente, è fantastico.”

“Sì, per coloro che leggono parecchi libri datati è un bel vantaggio, soprattutto perché numerosi tomi in libreria sarebbero pressoché introvabili. Se non fosse stato per il mio e-reader starei ancora cercando Pensieri di Pascal in lungo ed in largo!”

“Devo dire che mi stai convincendo, ma rimane sempre il problema dello schermo. Non riuscirei mai a passare più di 20 minuti a leggere su uno schermo…

Leggi anche
SpaceX: lanciato un altro razzo con successo

“Alt caro mio qua ti fermo. Lo schermo utilizzato negli e-reader è ben diverso da quello dei normali telefoni. L’illuminazione proviene dai lati dello schermo e non dal retro, e tale caratteristica fondamentale impedisce l’affaticamento visivo ( tipico di un telefono o di un televisore con la classica retroilluminazione ). Pensa che alcuni lettori hanno anche integrato la regolazione per la temperatura del colore, così da evitare il fastidioso problema della luce blu e le loro conseguenze sul sonno! Inoltre essendo diventati i nuovi e-reader molto più definiti del passato, non vi è il problema della messa a fuoco ( altro grande dilemma oramai tramontato dei vecchi pannelli, nel quale l’occhio non avendo una visione completamente definita del soggetto, tendeva a tentare di mettere continuamente ed inutilmente a fuoco, portando inevitabilmente un notevole affaticamento agli occhi ).”

“Ah ecco, sostanzialmente mi stai dicendo come siano due tipi di pannelli diversi, e che quindi l’effetto della carta sia simulato in maniera pressoché perfetta. Non pensavo che gli e-reader fossero così. Ma a livello di prezzi come siamo messi?”

“Mah guarda a livello di prezzi nulla di particolare, sui 100€ possiamo già trovare dei buoni e-reader. Il kindle paperwhite è spesso in offerta su Amazon a tale cifra. Ovviamente poi si andrà a risparmiare molto anche sul prezzo dei singoli e-book, i quali costano in media il 30% in meno di un libro cartaceo. Tutto questo non considerando la possibilità di trovarli gratis online se privi di diritti d’autore.”

“Ed immagino anche che sia molto più leggero di un libro…”

“Assolutamente caro mio, in neanche 150gr potrai portare con te praticamente i libri che leggerai in una vita. Un e-reader di normale qualità può contenere fino ad 8000 libri, il ché penso non sia neanche da commentare. Hai mai provato la sensazione di leggere su un tomo da 1300 pagine?”

“Sì e francamente non è un bel ricordo…”

“E pensa che potrai non solo ridimensionare i caratteri nel caso tu non sia propriamente un falco, ma anche selezionare parole di una certa difficoltà quali potrebbero essere “alterco”, “panoplia” o ancora “sardonico” e visualizzarne la descrizione nel dizionario istantaneamente. E se ancora non ti basta, potrai salvarle per visualizzarle tutte insieme in una sorta di “elenco” con il quale potrai successivamente memorizzarle con più calma. Tutto ciò è utilizzabile anche per tradurre parole di altre lingue. Nel caso tu stia leggendo un libro in francese, potrai visualizzare istantaneamente la traduzione della parola desiderata. Sì esatto, non dovrai più girare con il telefono già aperto sul dizionario o sul traduttore.”

“Non so più che dire… la batteria almeno sarà un problema no?”

Leggi anche
Messanger kids e le critiche degli esperti

“Assolutamente no, dura settimane con un uso intensivo di anche 3h al giorno di lettura.”

“Va bene, vado a comprare un e-reader.”

“Ed il profumo della carta?”

“Mi abituerò”.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui