Ransomware

Ransomware virus

Una società di web hosting in Corea del Sud è stata costretta a sborsare un milione di dollari in Bitcoin per porre fine a un attacco informatico. Il responsabile è il famigerato Ransomware. Hwang Chil-hong ( CEO di Nayana ) ha riportato come l’azienda ha accettato di pagare 397,6 Bitcoin per recuperare i dati di 3.400 clienti.

Questo pagamento si posiziona come il più grande nella storia. Potrebbe essere l’inizio di una nuova era per i criminali informatici.

Erebus ( un pezzo di Ransomware ) è stato utilizzato contro 153 server Linux. Esso è stato utilizzato maggiormente in Corea del Sud, ma è apparso anche in Romania ed Ucraina.

Gli hacker inizialmente hanno chiesto 550 Bitcoin, ma Chil-hong è stato in grado di negoziare la somma richiesta abbassandola notevolmente.
Tuttavia il prezzo rimane esorbitante, se si pensa ai rischi. Un tempo per compiere una rapina bisognava rischiare la propria vita. Adesso sembra che con qualche click si possa fare lo stesso.

Leggi anche
Girada truffa? Come funziona? Le nostre opinioni

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui