IP di Samsung e SK

Non solo Micron, ma anche i giganti coreani della DRAM Samsung e SK Hynix. Queste due aziende sono le ultime vittime di spionaggio industriale su larga scala da parte dei produttori cinesi di DRAM che affermano che le IP di Samsung e SK sono state da loro rubate , vitali per le aziende secondo il Korea Times. I produttori di DRAM di oggi costruiscono i loro prodotti su IP acquisiti nel corso di decenni, e questo è il momento in cui le aziende cinesi non hanno, e non sono disposte a concedere licenze da produttori di DRAM già stabiliti.

Samsung Electronics e SK Hynix sono diventati l’obiettivo dello spionaggio industriale da parte dei produttori cinesi dei chip di memoria.Nei semiconduttori, i brevetti sono fondamentali per la struttura dei costi.Le aziende devono proteggere ciò che hanno costruito nei decenni. L’obbiettivo delle compagnie cinesi è rubare le IP di Samsung e SK“, ha affermato un funzionario coreano coinvolto nelle indagini sul furto di proprietà intellettuale.IP di Samsung e SK

“Senza la proprietà intellettuale, non puoi diventare un giocatore significativo, hai bisogno di una tecnologia nuova di zecca e devi avere la capacità per la produzione su larga scala. Inoltre, dovresti essere qualificato per le specifiche e le progettazioni dei prodotti e per soddisfare le richieste più esigenti delle applicazioni dei clienti.Tutto questo può essere fatto con una proprietà intellettuale che è stata costruita nel corso dei decenni: le aziende cinesi non sono pronte per questo “, ha detto un ingegnere Samsung. “Le aziende cinesi stanno scoprendo che lo sviluppo di DRAM e dei processi di produzione di memorie flash è più difficile di quanto pensassero”.

Entrambe le società coreane stanno seguendo da vicino la battaglia legale in corso tra Micron Technology e Fujian Jin Hua IC, nei tribunali cinesi; dove la compagnia americana sta fallendo le contrapposizioni. Si presume che Fujian Jin Hua IC abbia utilizzato la fonderia di semiconduttori taiwanesi UMC per rubare l’IP di Micron, mentre una controprova dell’UMC sembra aver vinto nei tribunali cinesi, con Micron che fissa una negazione dell’accesso al mercato da parte della Cina, sullo sfondo di uno delle più grandi guerre commerciali tra Cina e Stati Uniti.

Leggi anche
Un ricercatore di Google Project Zero ha trovato un bug in Windows Defender

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui