Adobe compra Magento per 1,68 miliardi

Accordo siglato: Adobe compra Magento, la più grande piattaforma per creare e gestire negozi online. Con i suoi software e servizi Adobe domina contenuti e dati, con la sua terza più grande acquisizione di sempre punta a diventare un colosso dell’e-commerce

L’universo di software e servizi Adobe si espande ancora: Adobe compra Magento per 1,68 miliardi di dollari, operazione che introduce nel portfolio della multinazionale di San Jose la più grande e diffusa piattaforma per creare e gestire negozi online per qualsiasi tipo di beni e servizi.

L’acquisizione vera e propria non è ancora avvenuta: le due società annunciano che sarà completata nel terzo trimestre di quest’anno, anche in attesa di verifiche e controlli di legge.

La piattaforma Magento permette di gestire ogni aspetto del commercio elettronico, non solo per la creazione di siti e-commerce e negozi online, ma anche per gestire pubblicità on-line, ordinativi, restituzione di prodotti, spedizioni, pagamenti, tassazione, logistica, analisi, previsioni. Tutto questo sia per prodotti fisici che digitali, in praticamente tutti i settori: beni di consumo, rivendita, vendita all’ingrosso, manifattura, settore pubblico e altro ancora.

Adobe compra Magento per integrare questa piattaforma di e-commerce all’interno di Adobe Experience Cloud, suite che già include strumenti di marketing digitale, pubblicità online e analisi dei dati. Una operazione che permetterà ad Adobe di offrire una soluzione tutto incluso ai propri clienti, molti dei quali sono già anche clienti Magento. Tra i clienti già in comune delle duce società troviamo nomi del calibro di Coca-Cola, Warner Music Group, Nestlé e Cathay Pacific.

Adobe compra Magento per 1,68 miliardiLa somma di 1,68 miliardi di dollari per l’affare Adobe Magento rappresenta la terza più importante acquisizione di sempre per lo sviluppatore di San Jose e, allo stesso tempo, un esborso tutto sommato contenuto per una piattaforma che si stima generi un fatturato di 155 miliardi di dollari di ricavi da parte di tutte le società che la impiegano.

Mark Lavelle, attuale CEO di Magento continuerà nel suo incarico anche dopo l’acquisizione: entrerà a far parte del team Adobe Digital Experience e risponderà a Brad Rencher, vicepresidente esecutivo e general manager di Adobe.

Sarà interessante scoprire come Adobe deciderà di gestire la parte Open Source di Magento, una vivace comunità di centinaia di migliaia di sviluppatori in grado di offrire modelli, template ed estensioni già pronti da implementare per espandere funzioni e servizi di siti web e negozi online.

Leggi anche
TEAMVIEWER aggiunge nuove funzionalità a Blizz

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui