VEEAM ASSICURA HYPER-AVAILABILITY

 Veeam® Software, l’innovativo fornitore di soluzioni di Intelligent Data Management per la Hyper-Available Enterprise™ ha annunciato Veeam Availability for Nutanix AHVTM  – una soluzione di data Availability per applicazioni e dati ospitati sull’hypervisor Nutanix AHV. Insieme, il software Nutanix Enterprise Cloud OS e Veeam Hyper-Availability Platform rappresentano una soluzione cloud hyper-available, che assicura disponibilità e scalabilità tali da consentire alle aziende di attuare una reale business transformation.

Il software Nutanix e la piattaforma Veeam permetteranno alle organizzazioni di modernizzare i loro ambienti data center in modo più semplice, garantendo sia la flessibilità e la semplicità proprie di un cloud pubblico, che la sicurezza, il controllo e la disponibilità necessari in un cloud privato. Nello specifico, i clienti otterranno i seguenti benefici:

  • Disponibilità di tutte le applicazioni e dati, rischio di perdite di dati minimizzato
  • Architettura web-scale per gestire in modo efficiente gli obiettivi di business
  • Semplicità operativa, per eliminare i costi e le complessità delle infrastrutture legacy, virtualizzazione e gestione della protezione dei dati

“Nell’ultimo anno la nostra partnership con Nutanix ha permesso a migliaia di aziende di sfruttare la potenza degli ambienti multi-cloud”, ha commentato Peter McKay, President and Co-CEO di Veeam. “Un anno dopo che Veeam è stata riconosciuta come principale fornitore di Availability degli ambienti virtualizzati Nutanix, la nostra collaborazione diventa ancora più intensa e migliorerà ulteriormente con Veeam Availability per Nutanix AHV.”

“Ci aspettiamo che Nutanix continui a giocare un ruolo importante nella nostra strategia di creare il più ampio ecosistema di partner e di programmi di integrazione a supporto della principale piattaforma per l’intelligent data management”, ha aggiunto McKay.

“Nutanix e Veeam, insieme, forniscono una soluzione best-in-class e di semplice implementazione che permette alle aziende di focalizzarsi sugli obiettivi di business, liberandole dalle problematiche legate alla protezione delle infrastrutture e dei dati”, ha aggiunto Sudheesh Nair, Presidente di Nutanix. “Questa soluzione congiunta offrirà la flessibilità e la disponibilità necessarie in ambiente in continua evoluzione, in cui è imperativo dare priorità alle applicazioni”.

Grazie alla nuova soluzione, gli utenti di Nutanix AHV beneficeranno dei back-up affidabili e delle funzionalità di rapido ripristino di cui godono gli utenti Veeam che già usano vSphere e Hyper-V, tra cui:

  • Ripristino granulare – Assicura impatti minimi sulle attività di business fornendo agli utenti funzionalità di ripristino multiple, che garantiscono bassi RTO (Recovery Time Objectives). Le opzioni spaziano dal recovery di un’intera VM, a file singoli e parti di applicazione.
  • Esperienza utente ottimizzata – Creata pensando agli utenti Nutanix, la potente interfaccia utente basata su web è stata progettata per avere lo stesso look and feel di Prism, l’interfaccia utente per la gestione dell’infrastruttura Nutanix.
  • Minore esposizione alla perdita di dati – Il rischio di perdita di dati è minimo, dal momento che i backup sono presi dalle snapshot VM di Nutanix. Sfruttando gli snapshot, gli utenti possono effettuare backup efficienti e rapidi in modo più frequente.
Leggi anche
Skype ora è disponibile come snap per gli utenti Linux

“E’ importante vedere che Veeam, il cui nome è sinonimo di protezione della virtualizzazione, fornisce agli hypervisor Acropolis gli stessi risultati della soluzione di Availability che rende disponibili per vSphere e Hyper-V,” ha dichiarato Edwin Yuen, Senior Analyst for Systems Management and Data Protection di Enterprise Strategy Group (ESG). “La ricerca ESG dimostra che la maggior parte delle aziende sfrutta le stesse funzionalità di backup delle VM sia per le infrastrutture iperconvergenti che per quelle tradizionali di virtualizzazione, per ragioni di coerenza e efficienza. Contemporaneamente, l’89% degli ambienti virtualizzati completa i backup delle VM con tecnologie di duplicazione e/o snapshotting, pertanto assicurare le funzionalità di Veeam con quelle già presenti all’interno di Nutanix è una ulteriore ragione per accogliere con favore questa partnership”.

A mano a mano che le aziende passano da infrastrutture self-built alle piattaforme iperconvergenti appositamente realizzate di Nutanix, la soluzione di hyper-availability leader di mercato assicura che i carichi di lavoro siano protetti, anche nel caso in cui le VM si spostino all’interno di architetture hosted. Dal momento che il software Veeam protegge server fisici e workload su cloud, la protezione delle piattaforme Nutanix avviene all’interno di una strategia olistica di intelligent data management.

“Siamo clienti di Nutanix e di Veeam da anni e non abbiamo mai subito una interruzione”, ha commentato Greg Felzer, IT Architect di Fort Mill Police Department, e utente beta della nuova soluzione Veeam Availability for Nutanix AHV. “La soluzione Veeam per AHV sarà un ottimo prodotto che garantirà gli stessi livelli di disponibilità che abbiamo all’interno degli altri nostri ambienti hypervisor e la semplicità dell’interfaccia di management “Nutanix-like”, rende ovvia la nostra scelta”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui