Sai realmente cos’è il Turbo Boost?

La tecnologia Turbo Boost è stata introdotta con i processori Nehalem nel 2008.
Molti sanno cos’è, ma per quelli che non lo sanno ecco una breve descrizione :

È una aumento della frequenza dalle frequenze stock (di base), utilizzata in caso di necessità per carichi che richiedono maggiore potenza, è quindi basato sulla tecnica del mordi e fuggi.
In altre parole una volta completata l’operazione per la quale è stata richiesta più potenza, il processore ritorna alle sue frequenze di base.

Ma non è tutto qui in realtà ci sono alcune cose che molti ignorano:

Rate del Turbo Boost

Il Turbo Boost ha vari rate ovvero in base a quanti core potenzia, darà una potenza gradualmente inferiore all’aumentare dei Core.

come funziona il Turbo Boost
Risultati immagini per turbo boost 3.0

Per Esempio:
Intel Core i7 8700K con Base Clock 3.7GHz e Turbo 4.7GHz.
4.7GHz di Clock viene raggiunto da soltanto un Core non dai 6 Core contemporaneamente, infatti 2 Core raggiungeranno in Turbo 4.6GHz.

Mentre quando il carico richiede lo sforzo massimo del processore?
Per un Intel Core i7 8700K a massimo carico, i 6 Core raggiungono i 4.3GHz.

Furbamente le aziende non dicono che i 6 Core raggiungono soltanto i 4.3GHz ma lasciano pensare all’acquirente, che tutti i Core raggiungano il massimo del Turbo a 4.7GHz.

Infatti nelle FAQ sul Turbo Boost:

NotaNon divulghiamo le frequenze per core della tecnologia Intel® Turbo Boost per i processori.

Attivabile e Disattivabile

Alla prima accensione è in genere attivata come impostazione predefinita, è però possibile attivarla e disattivarla tramite il BIOS.
Una volta attivata sarà il sistema operativo ad averne il controllo automatico.

Turbo per quasi tutti

La funzione turbo viene applicata soltanto a:

  • i5 Desktop
  • i5 Mobile
  • i7 Desktop
  • i7 Mobile
  • i7 Extreme Edition
  • i9 Extreme Edition
  • Core M

Vengono quindi esclusi:

  • Celeron
  • Pentium
  • i3 Desktop e Mobile

Differenze tra le generazioni

Intel Turbo boost 2.0 introduce una nuova efficienza energetica basata su un die integrato per processore e grafica.

Intel Turbo boost 3.0 permette di caratterizzare le prestazioni della CPU via software, identificando il core migliore per usarlo con i carichi di lavoro single-thread.

Alla prossima Pillola di Tech!

 

Leggi anche
DDR3 vs DDR4 il confronto– Tech In Pillole

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui