Etichetta Alimentatore – Un primo passo nel mondo dei PSU (Power Supply Unit) o anche detti Alimentatori a Commutazione (Switched-Mode Power Supply), è imparare a leggere l’etichetta.

In alto possiamo notare l’AC Input, quale Corrente Alternata dovrebbe entrare in quel determinato alimentatore. Devono essere quindi omologati per quella italiana, vi ricordo che in Italia è 220-240V a 50Hz, ma sempre più spesso i nuovi alimentatori sono omologati anche per quella americana, a 110V a 60Hz.

etichetta alimentatore

​Passiamo ora alle uscite (a volte lo troverete menzionato come DC Output) ovvero le tensioni che dall’alimentatore entrano nei componenti del PC.
Qui troviamo le Rail (linee o canali) ovvero i canali di alimentazione. La maggior parte dei nostri componenti attingono la maggior quantità di potenza dal canale +12V quindi questo è quello che maggiormente ci interessa.

Al di sotto delle Rail +3.3V, +5V, +12V possiamo vedere quanti Ampere porta ogni canale, quindi possiamo conoscere il Max Output.

Nota: Alcuni OEM (Approfondiremo questo discorso in seguito) sui PSU si fermano a questa descrizione non definendo il Max Output Combined questo è semplicemente ricavabile da una moltiplicazione, dato dal Voltaggio per l’Amperaggio quindi ad esempio se sulla Rail +12V abbiamo 40A moltiplichiamo 12*40 il risultato sarà 480W ovvero il risultante sarà la Potenza. Un Output che risulta essere discreto per un PSU da 500W ma non di certo per un PSU da 700W.

Il Max Output Combined è però il massimo Wattaggio che possono fornire contemporaneamente quelle Rail.

Multi-Rail

Possiamo avere più di una sola Rail come nel caso dei Multi-Rail, che possiedono quindi 2/3/4 o più canali.
I risultati e le somme dati dal Max Output Combined però, risulterebbero superiori al reale Wattaggio dichiarato.
Se infatti calcoliamo l’etichetta del PSU in foto: sulla Rail +12V dobbiamo calcolare (12V*19A) moltiplicando il tutto per il numero di Rail nel caso abbiano lo stesso amperaggio o semplicemente sommare i due prodotti delle moltiplicazioni.

Quindi il risultato sarebbe 456W invece di 364W riportato dall’alimentare ma non è così che funziona, poiché bisogna tenere ben a mente che 364W è il MASSIMO che si può prelevare CONTEMPORANEAMENTE dalle varie uscite e può quindi essere diverso dal prodotto della moltiplicazione di Amperaggio per Voltaggio e dalla somma delle varie Rail.

Leggi anche
DDR3 vs DDR4 il confronto– Tech In Pillole

Se dichiarato il Max Output Power di un +12V deve essere il più vicino possibile alla potenza totale dell’alimentatore (un buon valore di norma dovrebbe essere del 90% o più).

È possibile una +12V al 100%?

etichetta alimentatore

L’EVGA SuperNova G3 da 650W pur avendo una sola Rail +12V, genera 54.1A che corrispondono a 649.2W (99.88%), in pratica un wattaggio pieno sulla Rail +12V

LC Power LC6550GP2 da 550W con due Rail +12V, genera al massimo 364W[ (66,2%), in pratica un wattaggio dimezzato sulla Rail +12V.

Una potenza piena e specifica sul +12V vicina al 100% ci fa capire già molto sulla qualità di un alimentatore.

Alla prossima Pillola di Tech!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui