I consumatori non pagheranno alcuna penale per il cambio degli operatori. Questo è quello che l’Autorità garante delle comunicazioni (Agcom), ha dichiarato a tutela dei consumatori che si accingono a cambiare tariffe, ed insorgono in problemi dovuti alle penali degli operatori telefonici sia sul mobile che sul fisso. E’ stato quindi stabilito, che i consumatori potranno cambiare il proprio operatore in base alla convenienza delle tariffe o per esigenze personali, senza incorrere in penali, o rincari da parte dei gestori telefonici.

penali per il cambio dell'operatore

Il commissario dell’Agcom, Antonio Nicita, ha si è espresso su questo provvedimento: “È un nuovo principio che abbiamo introdotto, a tutela degli utenti, prima all’interno di una recente diffida a Tim e ora, a fine aprile, con una analoga che abbiamo fatto a Fastweb. Il nuovo principio vale per tutti i cambi unilaterali di contratto di qualunque gestore”.

Da oggi gli utenti potranno liberamente cambiare operatore senza dover pagare un surplus. Gli operatori, inoltre, non potranno nemmeno pretendere un rimborso per eventuali costi promozionali e dovranno anche dichiarare in anticipo i dettagli di eventuali costi aggiuntivi da sostenere in casi di modifiche. Ogni cambiamento dovrà dare la possibilità al cliente di recedere dal contratto gratuitamente, senza incorrere in alcuna penale.

Leggi anche
Le dimissioni del CEO di Intel Brian Krzanich

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui