Sicurezza Informatica

Al giorno d’oggi la parola “Sicurezza Informatica” suscita sempre qualche dubbio. Nella nostra quotidianità abbiamo a che fare con moltissimi dati sensibili, partendo dal codice di sblocco del nostro smartphone e finendo con le credenziali della nostra carta di credito.

Come abbiamo visto anche negli articoli passati gli Hacker cercano qualsiasi falla per invadere la nostra privacy. In un recente articolo vi abbiamo mostrato come gli hacker sfruttano i sottotitoli dei film pirata per avere il controllo del nostro pc.

Dunque la domanda che assale tutti gli utenti del mondo è sempre la stessa: “Come faccio a essere immune a qualsiasi attacco informatico?”

In primis vi dico che non esistono sistemi per essere totalmente immune a qualsiasi attacco. Questo lo dimostra il recente attacco WannaCrypt.
Rimane il fatto che l’arma vincente è il buon senso.

Cosa fare per proteggersi

Per prima cosa vi consigliamo di installare programmi e sistemi operativi originali e certificati. Questi forniscono settimanalmente aggiornamenti per rendere il sistema sempre efficiente. Per chi utilizza Windows XP, Vista e Windows 7 è possibile utilizzare un antivirus che nasce in tutti i sistemi operativi di casa Microsoft: Microsoft Security Essentials. Essendo stato creato dalla stessa Microsoft, si integra alla perfezione con Windows XP, Vista e Windows 7 assicurando il massimo livello di protezione. Mentre per chi utilizza Windows 8 o Windows 10 è possibile usare un antivirus che nasce in tutti i sistemi operativi di casa Microsoft, Windows Defender.

Entrambi le protezioni assicurano

  • Protezione in tempo reale da spyware, virus, rootkit e altro software dannoso

Tipi di virus

Gli Spyware sono software o programmi utilizzati per “spiare” e quindi raccogliere informazioni e abitudini degli utenti infettati da quest’ultimi. I dati sensibili dell’utente una volta raccolti, vengono solitamente inviati via internet a malintezionati. Gli Spyware agiscono in sottofondo, all’oscuro dell’utente che sta utilizzando il PC.

Un virus, in informatica, è un software appartenente alla categoria dei malware che, una volta eseguito, infetta dei file in modo da fare copie di se stesso, generalmente senza farsi rilevare dall’utente (da questo punto di vista il nome è in perfetta analogia con i virus in campo biologico).

Rootkit è un tipo di malware disegnato per attaccare computer ed eludere i sistemi di sicurezza. Il rootkit permettere all’hacker di installare una serie di strumenti che gli danno accesso al computer da remoto.

  • Analisi di sistema e pulizia online
Leggi anche
Addio Mp3: il formato audio è ufficialmente morto, o forse no?

Questa funzione vi assicura la protezione anche quando siete offline. Non necessita per forza di una connessione ad internet se non per aggiornare i dati del database

  • Dynamic Signature Service  
  • La scansione e la pulizia del sistema non in linea

Questa funzionalità limita al minimo lo sforzo dell’hard disk sdoppiando le fasi e eseguendole in maniera indipendenti e molte volte anche in intervalli di tempo diversi.

E solo in Windows Defender avrete anche

  • Maggiore protezione da rootkit e bootkit

Questa funzionalità e data della diversità dei sistemi operativi, i virus e le minacce informatiche s’intrufolano su vie e con metodi diversi per questo sui sistemi di nuova generazione è doveroso offrire una qualità migliore

Come secondo passo vi consigliamo di installare il più potente anti malware esistente sul mercato : Malwarebytes. Disponibile a questo link, per esperienza personale possiamo dirvi che è attualmente il miglior antivirus sul mercato. Il costo di Malwarebytes è di soli 39,99 euro / anno ma è disponibile anche la versione gratuita a questo link. Ovviamente noi consigliamo la versione a pagamento in quanto più robusta e più invasiva .

Terzo ed ultimo consiglio è quello di usare il buon senso.

 

Ricapitolando

  • Non aprite mai email da indirizzi sconosciuti con materiale sconosciuto
  • Non scaricate mai film pirata perché come scritto nell’articolo ci potrebbe essere un rootkit
  • Mai salvare le password sul browser perché con semplici programmi si può facilmente risalire a tutte le password
  • Conservare le password in un archivio criptato e non sul pc o in una cartella remota
  • Eseguire periodicamente il Backup così in caso di attacchi informatici non si perderanno dati preziosi
  • Non utilizzare la stessa password per sistemi diversi
  • Utilizzare password contenenti lettere numeri e caratteri speciali

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui