rete aziendale windows 10

In un ambiente lavorativo è fondamentale che l’aspetto legato alla connessione garantisca degli standard qualitativi elevatissimi per consentire il corretto sviluppo di tutte le varie attività.

Per questo, nelle aziende sia esse di piccole o di medio-grandi dimensioni, si utilizza una particolare tipologia di connessione che non è quella domestica solitamente utilizzata nelle abitazioni, ma prende il nome di aziendale. Vediamo cos’è e come configurarla.

Che cos’è una rete aziendale

Una rete aziendale è una tipologia di connessione che consente l’interconnessione tra i diversi pc situati nell’azienda in modo che condividano l’accesso a internet, o scambio di file oppure l’attività di stampa. Viene molto spesso identificata con il nome di Intranet, sebbene non sia una definizione completamente corretta da un punto di vista effettivo e lessicale.

Intranet è una particolare connessione aziendale che, generalmente, è isolata e non consente l’accesso a internet, sebbene ci siano anche connessioni intranet con accesso a internet tramite protocollo VPN.

Come creare una rete aziendale con Windows 10

Nel creare una rete aziendale con Windows 10 si deve tener conto di differenti fattori, quello più importante è senza alcun dubbio l’opzione di rete. Sono disponibili 3 scelte: reti cablate, wireless o ibride.

Solitamente si opta per la prima, in quanto assicura un livello di sicurezza decisamente più elevato del Wi-fi ad esempio, e inoltre ha una stabilità maggiore. Naturalmente, se non hai alcuna competenza in questo settore, ti consigliamo di rivolgerti ad esperti di reti aziendali.

Reti cablate

Sono le più utilizzate e forniscono una velocità di connessione dai 10 ai 1.000 Mbps. Per creare una rete aziendale con Windows 10 utilizzando una rete cablate, avrai bisogno di:

  • un hub con numero di porte sufficiente per tutti i dispositivi;
  • un router Ethernet, imprescindibile nel caso si voglia collegare a internet più di due dispositivi;
  • un modem;
  • cavi Ethernet, tanti quanti sono i dispositivi preventivati.

rete cablata

Procedura di una rete cablata

Per prima cosa collega un cavo ethernet dal o dai dispositivi che intendi collegare alla rete con il relativo hub o router, il riconoscimento dovrebbe essere pressoché immediato grazie agli strumenti di configurazione di Windows.

Dopo aver collegato il pc al router o al modem e quest’ultimo a una presa elettrica, è arrivato il momento di connetterlo a internet:

  • clicca su “Start“;
  • vai a “Impostazioni“;
  • individua la voce “Centro rete e internet;
  • clicca su “Configura nuova connessione“;
  • clicca su “Connetti a internet“;
  • prosegui cliccando “Avanti” e porta a termine la procedura.

Non è assolutamente consigliato disabilitare Windows Firewall, poiché oltre a proteggere il dispositivo dalle minacce esterne della rete, ha il compito d’individuare correttamente e aprire le relative porte che verranno poi sfruttate per la condivisione di file o della stampante.

Reti wireless

A differenze delle reti cablate, creare una rete aziendale con Windows 10 sfruttando quelle wireless garantisce una maggiore flessibilità e sicuramente facilità d’installazione, seppur si deve tener conto inevitabilmente di dover optare per degli standard di sicurezza decisamente elevati per prevenire eventuali minacce. Con una rete wireless potrai facilmente scambiare file tra diversi dispositivi o condividere l’accesso a internet o le funzioni di stampa.

rete wireless

Procedura per una rete wireless

Per prima cosa si dovranno scegliere gli standard di rete wireless, ne esistono diversi e i più comuni garantiscono una velocità che va dagli 11 ai 600 Mbps, naturalmente a una velocità maggiore corrisponde un prezzo maggioritario.

Affinché il segnale giunga uniformemente a tutti i dispositivi, è necessario posizionare il router o il punto di accesso wireless in una zona centrale dell’azienda così da evitare anche eventuali interferenze. Per configurare il router:

  • clicca su “Start”;
  • vai a “Impostazioni“;
  • individua “Centro rete e internet“;
  • clicca su “Configura nuova connessione“;
  • vai su “”Connetti a internet“;
  • clicca su “Avanti” e termina la procedura.

Naturalmente per salvaguardare la privacy dei dati aziendali è di primaria importanza impostare una password di sicurezza della rete, possibilmente alfanumerica, affidabile, sicura e il più possibile resistente a eventi attacchi brute force. Per impostarne una:

  • clicca su “Start“;
  • vai su “Impostazioni“;
  • clicca su “Rete e internet“;
  • vai sulla voce “Configura una connessione o una rete“;
  • clicca su “Rete“;
  • clicca su “Avanti” e completa il processo di creazione optando possibilmente per il più sicuro standard WPA2;
  • termina il processo con “Connetti“.

Se utilizzi un router con supporto WPS, sarà possibile, premendo il relativo pulsante, aggiungere automaticamente un dispositivo alla rete senza necessità di dover digitare la password, sebbene sia una funzione che sarebbe opportuno lasciare disattivata a cause delle vulnerabilità a cui è soggetta.

Reti ibride

Le reti ibride, avrai già intuito dal loro nome, sono quella tipologia di reti che prende il meglio delle due precedenti offrendo, grazie a speciali router, la stabilità delle connessioni cablate con la semplicità d’uso di quelle wireless. La natura ibrida, inoltre, rende possibile la scelta tra quale delle due avvalersi.

Per creare una rete aziendale con Windows 10 con reti ibride avrai bisogno di:

  • una scheda di rete per ogni dispositivo che intendi utilizzare, solitamente sono incluse nell’ hardware;
  • un router ibrido che trasmetti il segnale wireless e al contempo sia fornito di porte cablate, sufficiente per 4 dispositivi;
  • cavi Ethernet, uno per ogni dispositivo.

Rete pubblica in privata

Se stai usufruendo di una rete pubblica e intendi trasformarla in una privata, ti dico immediatamente che è possibile su Windows 10 seguendo pochi semplici passaggi:

  • Clicca su “Start
  • Vai su “Impostazioni
  • Clic su “Rete e internet

Se il pc risulta connesso tramite cavo ethernet, fare clic su “Ethernet“; se tramite rete wireless, cliccare su “Wifi

  • Individuare e cliccare sulla scritta “Connesso
  • Dalla voce “Profilo di rete“, selezionare l’opzione “Privato
  • Confermare e chiudere le impostazioni.

Con il passaggio alla modalità privata, tutte le eventuali cartelle condivise saranno visibili ai vari dispositivi che beneficiano della condivisione.

Solitamente questa modalità viene usata nelle piccole aziende che non richiedono particolari interventi strutturali per poter accedere a funzionalità quali a condivisione di file, si tratta, quindi, di un’opzione di piccola portata, ma sicuramente utile.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui