Indice

Introduzione

Ciao a tutti amici di Tech-Hardware, oggi abbiamo avuto la possibilità di recensire un prodotto di un’azienda italiana piuttosto recente.

Stiamo parlando del case Cortek Gammec Alien.

Chi è Cortek

Cortek è un’azienda nata a Perugia nell’Ottobre 2014, sebbene la dirigenza sia nell’ambito informatico dal lontano 1991.

Cortek srl commissiona a fabbriche asiatiche la produzione dei propri prodotti e li importa presso il loro magazzino di Perugia, dove sono smistati e distribuiti ai propri rivenditori e distributori.

I prodotti sono fatti su specifiche Cortek, che interviene in alcuni casi direttamente in fase di ricerca, progettazione, produzione, test e certificazione.
Gli obiettivi della azienda sono ambiziosi: fornire uno dei migliori rapporto qualita’/prezzo del mercato.

Riuscirà quindi questo prodotto a soddisfare le aspettative? Beh, non anticipiamo nulla, buona lettura!

Foto: Struttura, case esterno e features

Iniziamo dal packaging, costituito da una scatola in cartone che propone un’immagine rappresentativa del prodotto sulla parte frontale e le specifiche tecniche su uno dei lati. Il prodotto è distribuito sul territorio nazionale tramite Cortek e fa parte della serie Gammec.

 

Aprendo la scatola, troviamo il case ben imbottito tra due strati di polistirolo ed un telo protettivo in plastica.

Sul case, in alto sul lato sinistro, abbiamo a disposizione una porta usb 3.0, due usb 2.0 ed i jack audio per uscita cuffie ed entrata microfono.

Al centro, il grande tasto di accensione. Sul lato destro invece abbiamo i due led che riportano lo stato di funzionamento, un card reader ed un controller ventole per regolare la velocità su due posizioni, oltre che il classico tasto reset.

IMG_20170420_190534 IMG_20170420_190440

Mettendo “a nudo” il case, possiamo vedere che sul frontale è possibile installare due ventole da 120mm utilizzando l’apposita griglia. Una ventola da 120mm con led verde risulta pre-installata. 

Sul retro invece è possibile montare una ventola da 120mm.

IMG_20170420_181847 IMG_20170420_183324

Gli interni a prima vista sembrano ben studiati: sono presenti infatti due slot da 2,5″ per l’installazione di ssd a vista internamente sul lato destro.

Non sono presenti asole passacavi in gomma, ma i fori sono posizionati in modo corretto e le ottime possibilità di cable management non fanno rimpiangere questa scelta.

Sul frontale è possibile installare, per chi lo richieda, fino a due unità da 5,25″.

Leggi anche
Antivibrazione Noctua Chromax NA-SAVP1 e NA-SAV2: Colori per tutti!

Le dimensioni concesse tra la psu cover ed il pannello frontale potrebbero presentare problemi nell’installazione dei sistemi di dissipazione AIO. Il case offre uno spazio totale di circa 52mm che limita la scelta del proprio dissipatore a liquido in caso di installazione frontale.

Lo spazio in altezza per poter montare dissipatori ad aria è pari a 160mm.

IMG_20170420_183456 IMG_20170420_183826 Alien1

 

Sotto la psu cover sono presenti gli alloggiamenti per hard disk da 3,5″ in modalità tool less.

Ben studiato il top: è presente una gabbia per inserire due ventole per migliorare l’aerazione. Purtroppo non è sufficientemente grande per poter inserire un radiatore slim per ventole in push, ma supporta solo ventole in pull.

IMG_20170420_184023

Rimontiamo il case: frontale e top sono interamente in plastica lucida. Soluzione un po’ retrò, ma che ha un notevole impatto visivo.

I piedini hanno un sottile strato in gomma al fine di attenuare le vibrazioni.

Notevole l’ampia finestra laterale in plexiglas leggermente fumè, rende davvero accattivante l’interno.

 

IMG_20170420_184944 IMG_20170420_235907

ModelloCortek Gammec Alien
Tipologia caseMid Tower
Dimensioni (AxLxP)214x480x540mm
Peso~ 6kg
MaterialePlastica e SECC
Slot di espansione7
Schede madri supportateATX, microATX e Mini-ITX
Altezza massima dissipatore CPU160mm
Lunghezza massima GPUFino a 420mm
Lunghezza massima PSUStandard ATX
Predisposizione per driveEsterni2x 5,25″
Interni2 x 3,5″/2,5″ + 2 x 2,5″
Supporto per ventole
e radiatori
Frontale2x 120 o 2x 140mm
radiatore da 240/120/140mm SLIM + ventola
Top2x 120
radiatore da 120/240mm
Retro1x 120mm o radiatore da 120mm

 

Installazione componenti e galleria foto:

Cpu: i7 5820k

Scheda madre: Asus X99-M WS

Scheda video: Sapphire R9 290 Tri-X

Ram: G.skill Trident-X 3600mhz

Alimentatore: Chieftec GPS-700A8 non modulare

Ventole aggiuntive: Thermaltake Riing 120mm – 3 pack

Hard disk: Seagate barracuda 2tb

SSD: SanDisk Ultra II 240gb

Aio: NZXT Kraken x40

Abbiamo cercato di rendere dura l’assemblaggio in questo case utilizzando una scheda video molto lunga, ovvero la Sapphire R9 290 Tri-X da ben 305mm, un aio da 140mm ed infine un alimentatore non modulare da ben 700w.

Il case ha risposto davvero molto bene alla sfida, permettendo un ottimo cable management ed un livello di pulizia a livello di interni degni di case di fascia più alta.

IMG_20170420_202635

 

Nota di rilievo, sono presenti 10 fascette in plastica nera per aiutare il cable management, oltre alle classiche viti.

Leggi anche
Accessori Xiaomi in offerta su Gearbest!

IMG_20170420_234735

Di seguito vi lasciamo con qualche foto della build ultimata.

IMG_20170420_23565622

Gammec Alien IMG_20170420_235754 IMG_20170420_235629

L’impatto finale è davvero interessante, la ventola frontale verde, unita alle altre tre ventole Thermaltake rende molto bene.

Nel case è possibile installare fino a 5 ventole, più che sufficienti per garantire un ottimo airflow.

Considerazioni finali

Siamo giunti al termine di questa recensione del Cortek Gammec Alien.

Questo case commercializzato dall’italiana Cortek, si è dimostrato interessante per le features a disposizione, iniziando dal fan controller integrato, finendo alla predisposizione e facilità di installazione di sistemi AIO.

Molto bene il supporto al reparto storage: due unità da 3,5″/2,5″ sotto la psu cover ed ulteriori due da 2,5″ a vista, un buon spazio per cable management e numerosi punti di fissaggio rendono l’assemblaggio agevole anche per chi è alle prime armi.

Abbiamo trovato un po’ sottotono la scelta di utilizzare le plastiche lucide che danno una sensazione di fragilità.

Un po’ difficoltoso lo smontaggio del front e del top, serve una discreta forza per poterli rimuovere essendo ad incastro. Peccato anche per l’impossibilità di montare radiatori nella gabbia predisposta sul top. La struttura tuttavia si è rivelata robusta nonostante la leggerezza dei materiali.

Molto bene il prezzo, è possibile reperirlo online al prezzo di circa 60€ negli shop online come Amazon.

 

RASSEGNA PANORAMICA
Prezzo
Facilità assemblaggio
Opzioni di raffreddamento e features
Qualità dei materiali
Bundle

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui