Indice

Introduzione

Bentrovati seguaci di Tech Hardware alla recensione di questo piccolo gioiellino tecnologico: la base di raffreddamento KLIM Wind Red. Il prezzo veramente esiguo di circa 29,90€, la rende particolarmente interessante per tutti coloro che cercano un buon prodotto per raffreddare il proprio notebook, senza aprire troppo il portafogli. Per cenni all’azienda ed ai suoi prodotti, vi rimandiamo alle altre recensioni che abbiamo già fatto su di loro.

Packaging, bundle e prime impressioni

Klim (come è ben visibile )non ha curato molto la confezione di vendita dal punto di vista grafico. Rimane il fatto che la scatola utilizzata per contenere la base di raffreddamento è di cartone rigido, e risulta robusta e compatta. Sullo sfondo della scatola è raffigurata la base di raffreddamento con le varie specifiche in lingua inglese, mentre sul parte posteriore è ripetuta la stessa immagine ma con le specifiche in lingua francese. Oltre alla base di raffreddamento, non troveremo granché altro nella confezione, in puro stile Klim.

La base si presenta molto bene. Le sue linee sono molto ergonomiche ed accattivanti, nonostante forse l’eccessivo utilizzo di led. La base che ci è stata fornita infatti è di un colore rosso intenso, con delle ventole di colore blu dotate di LED (sempre di colore blu). Essa è composta da un corpo in ABS e da una ghiera d’alluminio che permette il giusto circolo d’aria.

Caratteristiche tecniche

Da un punto di vista tecnico, questa base ha delle caratteristiche di tutto rispetto. Sono installate 4 ventole di cui 2 superiori e 2 inferiori. Le ventole hanno una dimensione di 120x15mm, e secondo quanto specificato dal produttore è in grado di produrre un flusso d’aria di 75,35 CFM (Cubic Foot per Minute) che equivalgono a circa 0,035 Metri Cubi al secondo. Dunque il volume d’aria elaborato è sufficiente a garantire un raffreddamento ottimale.

Le ventole ruotano ad una velocità massima di circa 1200 giri/min e sono alimentate da una corrente 0.75A a 5V che può essere erogata da un ingresso USB del PC o sempre via USB da un alimentatore esterno.

Sul lato superiore della base troviamo la porta USB per l’alimentazione, una seconda porta USB che permette alla base di fungere da HUB. Sempre nella parte superiore della base troviamo due rotelline che comandano rispettivamente le ventole inferiori e quelle superiori, le quali ci permetto di modificare la velocità della coppia di ventole, o ci permettono di spegnerle e accenderle. E’ giustamente necessario dire come questa funzione risulti essere davvero comoda, sopratutto per chi vuole utilizzare questa base anche come supporto. Così da mantenere una gradevole silenziosità durante l’utilizzo poco stressante del notebook.

Leggi anche
Mecool MK8 Pro

La cosa che si apprezza di più è la stabilità dei piedini che garantiscono la giusta inclinazione del notebook. Inoltre la base di raffreddamento ha un grande pregio che molte altre non hanno: avere dei piedini per non far scivolare il notebook sufficientemente alti. Può sembrare strano ma è capitato su alcune basi di raffreddamento di non riuscire a tenere fermo il portatile correndo il rischio di farlo cadere.

Se proprio vogliamo trovare una pecca a questo prodotto, possiamo farlo per la scarsa personalizzazione della velocità delle ventole e per la mancanza di led RGB. Ma sapendo il costo del prodotto, non sembra proprio il caso di lamentarsi.

Test sul campo

Per quanto riguarda la rumorosità, utilizzando un fonometro la pressione sonora rilevata è stata di 52 db ( contro i 32 db dichiarati da venditore ). Nonostante la discrepanza dei dati forniti, la base non risulta essere molto rumorosa e sopratutto fastidiosa anche a pieno carico.

Al fine di testare a pieno la base di raffreddamento abbiamo utilizzato un semplice test: abbiamo giocato per più di un’ora a Grand theft auto v e con i dati alla mano possiamo evidenziare le differenze di temperature con o senza la base di raffreddamento.

I parametri grafici sono stati settati tutti su “Ultra”. Abbiamo rilevato una temperatura di 76° C per la GPU e 64° C per il processore. Eseguendo lo stesso testo con la base di raffreddamento di Klim abbiamo avuto un abbattimento di circa 10°C . Un risultato davvero eccezionale, mettendo in conto che i test sono stati effettuati con un temperatura ambientale di circa 32°C.

Considerazione finali 

Un prodotto veramente particolare, non certo necessario per tutti, ma fondamentale per chi ne ha davvero bisogno. Le capacità di raffreddamento ci sono tutte ed è innegabile. Potrebbe essere interessante anche utilizzare una base del genere per raffreddare una console, ad esempio una PS4 o una Xbox One. Rimane il fatto che nel caso stiate cercando un prodotto efficace per abbattere le temperature del vostro notebook ( o quantomeno evitare che si fondi ), difficilmente troverete di meglio a questo prezzo.

 

RASSEGNA PANORAMICA
Design
7.5
Packaging e Bundle
7.5
Qualità Costruttiva
6
Prestazioni
7
Rapporto Qualità/Prezzo
6.5

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui